COME RICONOSCERE L’IPOGLICEMIA

L’ipoglicemia è una situazione in cui i livelli di glicemia sono bassi. Si presenta quando la glicemia raggiunge valori di 70 mg/dL.
I principali sintomi dell’ipoglicemia sono: debolezza generale, senso di fame, sudorazione, tremore, cardiopalmo, difficoltà a pensare e concentrarsi, disorientamento, modificazioni improvvise della vista, cefalee ecc…
Le cause più frequenti sono:Hypoglycemia
-quantità dei carboidrati del pasto non adeguata o insufficiente; dieta dimagrante improvvisata;
-abuso di alcol;
-aver preso le medicine o fatto l’insulina, senza aver mangiato quanto concordato per quel pasto o addirittura saltare il pasto;
-aver sbagliato la dose di insulina o la terapia in atto;
-attività fisica più intensa del solito; meglio fare uno spuntino prima o durante uno sforzo fisico.

Le ipoglicemie si verificano più frequentemente durante la notte (bisognerebbe misurare la glicemia prima di andare a letto) o anche due tre ore dopo aver mangiato e assunto la terapia.
E’ importante che tutti i diabetici sappiano riconoscere quando la glicemia raggiunge valori così bassi da danneggiare lo stato di salute.
Sarebbe utile portare con sé un cartellino che indichi che siete diabetici e che bisogna somministrare zucchero in caso di ipoglicemia. E’ inoltre consigliato avvertire conoscenti e amici per affrontare al meglio l’eventuale ipoglicemia.

La zolletta sia con te…

Se siete coscienti avete la possibilità di risolvere il problema senza conseguenze. Basta avere sempre con sé almeno 15 g di zucchero in forma di: 2 bustine di zucchero, o 3 zollette di zucchero, o 3 caramelle morbide zuccherine, o un succo di frutta da 125 mL, o mezza lattina di coca-cola.

Quindi applicare la regola del 15:

-ingerire 15 gzollette-di-zucchero1-400x332 di zucchero;
-misurare la glicemia dopo 15 minuti;
-se la glicemia è minore di 100 mg/dL, ingerire nuovamente 15 g di zucchero fino a raggiungere i 100 mg/dL di glicemia;
-ripetere la glicemia dopo 15 minuti per verificare
che sia maggiore di 100 mg/dL.

L’alimentazione è la parte fondamentale per la cura del paziente diabetico, pertanto non bisogna trascurare la qualità e la quantità consigliata dei cibi, non cambiare l’ora o il numero dei pasti, compresi gli spuntini.
E’ raccomandato a chi ha subito un’ipoglicemia di avvisare il proprio medico per comprenderne la causa ed evitane il ripetersi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...